L

L’impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione

D.G.R. 1284 del 09/08/2016

La Regione del Veneto ha emanato un bando, all’interno del quale si è delineata la nuova programmazione del POR FSE per il periodo 2014-2020, per il finanziamento di progetti formativi, per la crescita del capitale umano delle imprese venete.

L'iniziativa è finalizzata a sostenere la promozione dei processi di internazionalizzazione e l'adeguamento delle competenze del capitale umano delle imprese venete ai nuovi modelli organizzativi e ai nuovi lavori.

Le proposte progettuali devono avere un valore complessivo non inferiore ad Euro 70.000,00 e non superiore ad Euro 300.000,00 e devono essere necessariamente pluriaziendali.

Esse dovranno riferirsi ad un’unica tipologia tra le due riportate di seguito:

  • promozione dei processi di internazionalizzazione delle imprese venete per uno sviluppo globale;

  • Soft e digital skills per l'innovazione: adeguamento delle competenze del capitale umano delle imprese venete ai nuovi modelli organizzativi e ai nuovi lavori.

 

I progetti dovranno essere presentati entro le ore 13.00 di ciascun giorno di scadenza dell’apertura a sportello così come indicato di seguito:
1) 1-30 settembre 2016
2) 1-31 ottobre 2016

Le proposte progettuali devono essere necessariamente pluriaziendali.

 

Per qualsiasi informazione/chiarimento contattare la Scuola Superiore di Saldatura e Controllo S.r.l. – Ufficio Formazione al n. 0444/986901.

31 ottobre 2016

 

Con Decreto n. 314 del 27/10/2016 è stata approvata la riapertura di due ulteriori sportelli per la presentazione delle relative proposte progettuali con la seguente tempistica:

3) 2 – 30 novembre 2016

4) 1 – 22 dicembre 2016

 

 

20 dicembre 2016

 

Con il Decreto n. 495 del 19/12/2016 la Regione Veneto ha riaperto quattro ulteriori sportelli rispetto a quelli previsti con la DGR n. 1284 del 9 agosto 2016 e con DDR n. 314 del 27 ottobre 2016 per la presentazione di proposte progettuali:

5) 15 gennaio  – 15 febbraio 2017;

6) 15 febbraio – 15 marzo 2017;

7) 15 marzo – 15 aprile 2017;

8) 15 aprile – 15 maggio 2017.

Vuoi maggiori dettagli?

Scrivici subito, ti ricontatteremo al più presto!

EXPORT 2.0 
STRUMENTI E STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE PER SVILUPPARE LA PRESENZA DELLE IMPRESE ALL’ESTERO
(142/1/1284/2016)
Avvio progetto

Il progetto “Export 2.0 – Strumenti e strategie di internazionalizzazione per sviluppare la presenza delle imprese all’estero”, approvato con Decreto n. 469 del 12/12/2016, coinvolgerà un gruppo di imprese meccaniche venete che vogliono inserirsi sui mercati internazionali.

Poiché tutte le aziende coinvolte nel progetto hanno già avuto delle esperienze di vendita all’estero, si sono rese conto di aver bisogno di strategie di internazionalizzazione di maggiore qualità.

Il progetto prevede attività formative che hanno l’obiettivo di migliorare la competitività della rete di imprese; in questo quadro, i temi di maggiore rilievo trattati saranno:

  • Lo sviluppo delle competenze linguistiche necessarie a svolgere trattative commerciali e mettere in funzioni azioni di web marketing;

  • La verifica e l’adeguamento delle competenze richieste dallo svolgimento di trattative commerciali con i clienti esteri;

  • La relazione pre-contrattuale, la stipula del contratto di vendita, la gestione del prodotto, la gestione dell’assistenza post-vendita, l’assistenza tecnica;

  • La progettazione e la gestione delle politiche di web marketing;

  • Gli strumenti per l’analisi delle aree di business in specifiche aree paese

 

Il progetto è finanziato dalla Regione Veneto, nell’ambito delle iniziative previste dalla DGR 1284 del 19/08/2016 “L’impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione”.

15.12.2016

Diffusione dei risultati

Il progetto ha coinvolto 21 aziende venete che avevano l’esigenza di approfondire e perfezionare le strategie di internazionalizzazione.  I soggetti coinvolti nelle attività formative, titolari e dipendenti, hanno approfondito le conoscenze comuni, sviluppato le competenze che sono essenziali per il buon funzionamento della rete, con particolare riguardo ai processi che possono essere digitalizzati in ottica industria 4.0, alla costruzione di know how specialistico sul terreno dell’internazionalizzazione, allo sviluppo di uno stile di lavoro che supporti politiche integrative e capacità di risposta coordinata. Il progetto ha permesso alle imprese coinvolte di promuovere un processo di riorganizzazione complessiva della propria attività, intervenendo sulle politiche commerciali, le procedure amministrative, le politiche di relazione con i clienti, le soluzioni logistiche e le strategie di marketing.

Le attività formative hanno consolidato l’acquisizione delle metodologie per la penetrazione di nuovi mercati o per incrementare la qualità della presenza nei mercati esteri. All’interno del progetto sono stati previsti i seguenti moduli formativi:

1. BUSINESS ETIQUETTE che ha trasferito le metodologie per intervenire sui processi di negoziazione dei contratti di vendita e distribuzione con clienti e/o partner stranieri;

2. CONTRATTUALISTICA INTERNAZIONALE che ha introdotto le metodologie di gestione ordine, merce e credito;

3. WEB-MARKETING PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE che ha promosso le imprese tramite internet (social network, business network anche locali del paese di destinazione);

4. L’ORGANIZZAZIONE DELL’UFFICIO ESTERO che ha illustrato i principali strumenti per gestire al meglio l’ufficio commerciale estero;

5. COME RELAZIONARSI EFFICACEMENTE NEI MERCATI ESTERI che ha permesso di imparare a conoscere e gestire il rapporto con i partner, clienti e commerciali esteri, comprendere i documenti in lingua (tecnici e commerciali) a approcciarsi al linguaggio non verbale e paraverbale;

6. INTERMEDIATE ENGLISH COURSE che ha avuto come obiettivo quello di gestire e comprendere la comunicazione in lingua inglese secondo il Livello B1 Del Common European Framework Of Reference For Languages (Cefr).

Ad integrazione dei percorsi formativi, il progetto ha previsto attività di assistenza consulenza, seminari e workshop, ed un viaggio studio a Berlino. In particolare, la visita estera è stato un momento di arricchimento della propria professionalità attraverso il confronto con altri contesti ed ha favorito lo sviluppo di nuove opportunità di business. I partecipanti hanno potuto toccare con mano l’organizzazione interna di imprese strutturate per l’esportazione nei mercati internazionali al fine di verificare quali metodi e strumenti possano essere replicati presso le proprie aziende.

05.04.2018

Contatti

Via Diviglio 235

36030 Cresole di Caldogno (Vicenza)

info@saldaturacontrollo.com

+39 0444 986901

+39 333 4110620

Interessato?

Scrivici subito!

  • Facebook - White Circle
  • LinkedIn - White Circle

Copyright 2018 Scuola Superiore di Saldatura e Contorllo srl - P.IVA 02300990245

SSS&C