C

Corso Cnd - UT

Ultrasuoni 2° livello

Quanto costa?

2.250,00 € + IVA Corso

(2.745,00 IVATO)

490,00 € + IVA Esame

(597,80 IVATO)

Quanto dura?

80h di aula e laboratorio

1g di esame

Dove si trova

Via Diviglio 235

36030 Caldogno (VI)

Località Cresole

Aula e Laboratorio 1

Finanziabile

Scrivici subito, ti ricontatteremo al più presto!

Destinatari

Addetti ai controlli non distruttivi, consulenti, responsabili SGQ in saldatura e controllo qualità, coordinatori  di saldatura, addetti ai laboratori  per prove di saldatura. Ogni partecipante deve avere i seguenti requisiti:

  • minimo 12 mesi di esperienza nel controllo ultrasonoro;

  • certificato di acuità visiva rilasciato da un optometrista.

Obiettivi

Fornire una preparazione teorico-pratica per il controllo con ultrasuoni di prodotti saldati, getti, fucinati, tubi, condotte e prodotti lavorati, per l'ottenimento della qualifica  secondo la Norma ISO 9712, Raccomandazione SNT-TC-1A e Approvazione Direttiva PED 2014/68/UE.

Contenuti

1.Principi del controllo con ultrasuoni

2.Basi fisiche del metodo

  • Onde sonore

  • Grandezze fisiche delle onde ultrasonore

  • Propagazione degli ultrasuoni:

  • Trasmissione e riflessione di onde ultrasonore incidenti perpendicolarmente, superfici di separazione di due mezzi con diversa impedenza acustica

  • Rifrazione e riflessione di onde ultrasonore incidenti non perpendicolarmente, superfici di separazione con diversa impedenza acustica

  • Principi sulla generazione e sulla ricezione degli ultrasuoni. Generazione degli impulsieffetto piezoelettrico ed effetto elettrostrittivo

  • Influenza della forma e delle dimensioni del riflettore sulla eco di ritorno (eco di fondo, grandi riflettori, piccoli riflettori)

  • Influenza delle proprietà chimiche, fisiche e strutturali dei materiali, della forma e delle condizioni superficiali del componente sulla propagazione degli ultrasuoni

  • Variazioni di attenuazione e velocità di propagazione

3.Apparecchiature:

  • Schema a blocchi delle apparecchiature ad ultrasuoni. Caratteristiche principali e funzioni di: generatore di impulsi, amplificatore, sincronizzatore, cenni sui circuiti ausiliari

  • Trasduttori
  • Rappresentazione dei segnali (di tipo A, di tipo B, di tipo C, in radiofrequenza, in altri modi)

  • Strumenti accessori

  • Sistemi di registrazione. Registratori analogici: Registrazione digitale dei segnali

  • Manutenzione ordinaria di apparecchiature, di sonde e di cavi coassiali

  • Cenni sulle apparecchiature per controlli automatizzati

4.Tecniche di controllo

  • Scelta della tecnica di controllo

  • Scelta della sonda in funzione del controllo da eseguire (sonde ad onde longitudinali, sonde ad onde trasversali, sonde speciali

  • Tecnica per riflessione d’impulsi

  • Tecnica per trasmissione e per echi multipli

  • Misura di spessori

  • Tecnica Tandem

  • Cenni sui controlli con tecniche in immersione e con tecniche DELTA e TOF

5.Tarature

  • Tarature della scala delle distanze (tramite blocchi di riferimento, tramite blocchi di calibrazione V1 e V2, direttamente sul pezzo da controllare)

  • Taratura della sensibilità di controllo tramite riflettori di forma e dimensione note (fori a fondo piatto, intagli a U e a V, fori trasversali, eco di fondo)

  • Cenni sulla costruzione della curva DAC per punti con blocchi di riferimento e sulla taratura della sensibilità tramite diagramma AVG

6.Applicazioni

  • Controllo di lamiere e nastri (per riflessione con sonde normali, per trasparenza e a getto d’acqua, cenni sul controllo di nastri con onde di Lamb, cenni sul controllo in immersione)

  • Controllo di tondi

  • Controllo di profilati e fucinati. Controllo con sonde longitudinali e trasversali

  • Controllo con getti. Controllo con sonde longitudinali e trasversali

  • Controllo di tubi

  • Controllo di giunti saldati. Scelta della tecnica appropriata in funzione dello spessore e della geometria.

  • Rivelazione dei difetti. Possibilità di individuazione di un difetto in funzione delle sue caratteristiche fisiche e geometriche, della sua posizione e del suo orientamento

  • Caratterizzazione dei difetti

  • Esame di materiali non metallici e di materiali compositi

  • Scelta della tecnica di controllo in relazione ai prodotti, alla loro geometria e trasparenza

 

7.Interpretazione e rapporto di esame

  • Valutazione dei risultati delle prove

  • Compilazione del verbale di esame

8.Normativa

  • Codici e norme. Informazioni tecniche contenute nelle norme, nei codici, nelle specifiche e nelle procedure

  • Normativa ASME/ASTM/EN

  • Certificazione e qualificazione

9.Prove pratiche in laboratorio ed esercitazioni scritte

Attestazioni / Certificazioni
  • Attestato di frequenza (con partecipazione non inferiore all'80% delle ore formative)

  • Certificato di qualifica come esecutore di Ultrasuoni di 2° livello secondo Norma  ISO 9712, Raccomandazione SNT-TC-1A, Direttiva PED (previo superamento dell'Esame)

Vuoi maggiori dettagli?

Scrivici subito, ti ricontatteremo al più presto!

F015

Caldogno (VI)

in programmazione

Iscriviti subito!